Un1cal

“La cosa importante non è tanto che ad ogni bambino debba essere insegnato, quanto che ad ogni bambino debba essere dato il desiderio di imparare.” JOHN LUBBOCK

Non mi avete fatto niente di Ermal Meta e Fabrizio Moro: un inno di pace, di speranza e coraggio di andare avanti “oltre tutto, oltre la gente”

A Il Cairo non lo sanno che ore sono adesso
Il sole sulla Rambla oggi non è lo stesso
In Francia c’è un concerto
la gente si diverte
Qualcuno canta forte
Qualcuno grida a morte
A Londra piove sempre ma oggi non fa male
Il cielo non fa sconti neanche a un funerale
A Nizza il mare è rosso di fuochi e di vergogna
Di gente sull’asfalto e sangue nella fogna
E questo corpo enorme che noi chiamiamo Terra
Ferito nei suoi organi dall’Asia all’Inghilterra
Galassie di persone disperse nello spazio
Ma quello più importante è lo spazio di un abbraccio
Di madri senza figli, di figli senza padri
Di volti illuminati come muri senza quadri
Minuti di silenzio spezzati da una voce
Non mi avete fatto niente
Non mi avete fatto niente
Non mi avete tolto niente
Questa è la mia vita che va avanti
Oltre tutto, oltre la gente
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
C’è chi si fa la croce
E chi prega sui tappeti
Le chiese e le moschee
l’Imàm e tutti i preti
Ingressi separati della stessa casa
Miliardi di persone che sperano in qualcosa
Braccia senza mani
Facce senza nomi
Scambiamoci la pelle
In fondo siamo umani
Perché la nostra vita non è un punto di vista
E non esiste bomba pacifista
Non mi avete fatto niente
Non mi avete tolto niente
Questa è la mia vita che va avanti
Oltre tutto, oltre la gente
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
Le vostre inutili guerre
Cadranno i grattaceli
E le metropolitane
I muri di contrasto alzati per il pane
Ma contro ogni terrore che ostacola il cammino
Il mondo si rialza
Col sorriso di un bambino
Col sorriso di un bambino
Col sorriso di un bambino
Non mi avete fatto niente
Non avete avuto niente
Perché tutto va oltre le vostre inutili guerre
Non mi avete fatto niente
Le vostre inutili guerre
Non mi avete tolto niente
Le vostre inutili guerre
Non mi avete fatto niente
Le vostre inutili guerre
Non avete avuto niente
Le vostre inutili guerre
Sono consapevole che tutto più non torna
La felicità volava
Come vola via una bolla

27336229_10155233628441696_7855242888858961060_n-e1517332345842[Fonte: www.sonymusic.it]

Annunci
Lascia un commento »

GRIGLIA PER LA VALIDAZIONE DI CONTENUTO DEL QUESTIONARIO “L’UTILIZZO DELLA LIM A SCUOLA”

Lascia un commento »

LA SCUOLA E’ FINITA!!!

la-scuola-è-finita

  1. Cercate di usare tutti i nuovi termini imparati insieme quest’anno: più cose potete dire, più cose potete pensare; e più cose potete pensare, più siete liberi
  2. Leggete, quanto più potete. Ma non perché dovete. Leggete perché l’estate vi ispira avventure e sogni, e leggendo vi sentite simili a rondini in volo.
  3. Fate molto sport.

Tratto dai compiti per le vacanze assegnati agli studenti del Liceo delle Scienze Umane “Don Bosco” di Salvano, dal professor Cesare Catà.

Lascia un commento »

CONOSCERE I 5 SENSI

Lascia un commento »

LA VOLPE E LA BAMBINA

Lascia un commento »

QUESTIONARIO: L’UTILIZZO DELLA LIM A SCUOLA

Lascia un commento »

LA SCUOLA È APERTA A TUTTI, ARTICOLO

34 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

Lascia un commento »

UNA ZEBRA UN PO’ SPECIALE

E’ una zebra un po’ speciale,

non è proprio un animale,

e se ci cammini sopra

non si fa neppure male.

Serve per attraversare

Con un po’ di sicurezza,

ma attenzione, per passare

usa sempre la prudenza!

Con la zebra sull’asfalto,

come un ponte in bianco e nero,

vai da un marciapiede all’altro…

e ci arrivi tutto intero. 

ZebraEDUCAZIONE STRADALE

Lascia un commento »

LE VOCALI

FILASTROCCA SULLE VOCALI      

 vocali

A con due gambe
E con tre braccia
I magrolina
O tonda in faccia
U guarda in su
e di vocali non ce ne sono più.

Lascia un commento »

Stelle sulla terra ✰

“Stelle sulla terra” è un film drammatico del 2007 diretto da Aamir Khan. Prodotto da Bollywood, racconta la storia di un bambino di nove anni che soffre di dislessia (allora non molto conosciuta) ,che è stata identificata in seguito da un insegnante con DSA.

Ishaan è un bambino con grandi difficoltà a scuola. Sta ripetendo la terza classe ed ogni materia rappresenta per lui un problema. Dopo un incontro con gli insegnanti, i genitori decidono di iscrivere il bambino in un collegio dove diventa amico del più bravo della classe. Ishaan vive questa nuova situazione come una punizione e soffre molto per la separazione dalla famiglia; inoltre anche nel nuovo istituto il bambino non riesce a fare progressi e sprofonda nella depressione, fino all’arrivo di un nuovo maestro di arte. Il maestro, dislessico lui stesso, si rende subito conto di trovarsi davanti un bambino con dislessia ed allo stesso tempo rimane profondamente colpito dalla creatività e dal talento che Ishaan dimostra nell’arte e nel disegno. Decide di prendersi personalmente cura del bambino. Intraprende con lui un percorso di riabilitazione nella lettura e nella scrittura ed indice una gara di pittura per tutta la scuola per permettergli di mostrare la sua grandissima abilità in questo campo. Ishaan fa un bellissimo disegno ed arriva primo battendo il proprio maestro e finalmente sul suo viso è stampato un sorriso.

stelle sulla terra

Lascia un commento »